La dirigente Maria Teresa Barisio: «Siamo una scuola di appassionati, e cerchiamo di trasmettere questa passione ai ragazzi. Leo ne è un esempio. Partiamo dal principio che ogni ragazzo è diverso dall’altro e per questo la nostra offerta è variegata».