Ci siamo. RisorgiMarche, il festival ideato da Neri Marcorè, si prepara a stupire ancora una volta con un mix unico di cammino, musica e senso di comunità. Con un forte accento sulla sostenibilità e l’inclusione, il festival, nato nel 2017, continua a crescere e a rinnovarsi. Ormai l’evento è diventato un vero e proprio punto fisso dell’estate marchigiana. “La nostra intenzione è quella di mantenere viva e crescente l’esperienza straordinaria che RisorgiMarche rappresenta” afferma Marcorè. “Ospitiamo progetti musicali che vogliono sempre più misurarsi con il nostro format che coniuga natura e sostenibilità” fa eco Giambattista Tofoni che, insieme all’attore elpidiense, ha dato vita nel 2017 ad un festival capace di appassionare centinaia di migliaia di spettatori, con una significativa ricaduta economica nei territori scelti come scenari dei singoli appuntamenti.

IL PROGRAMMA

La manifestazione si snoderà tra paesaggi suggestivi e luoghi tutti da scoprire. Ogni evento permetterà ai partecipanti e agli artisti di respirare un’atmosfera unica. L’inaugurazione è fissata per domani, sabato 6 luglio, sul Monte Torrone. Si esibirà il pianista e produttore ascolano Dardust, accompagnato dal Sunset String Quartet. Il giorno successivo il festival si sposterà sul Monte Mosconi per il concerto del duo Colapesce & Dimartino con “Lux Eterna Beach”. Il weekend del 13 e 14 luglio saliranno sul palco di RisorgiMarche il violoncellista Ernst Reijseger e i Cuncordu e Tenore de Orosei. L’evento è previsto al Convento dei Cappuccini di San Severino Marche. Al parco fluviale di Mogliano è previsto un doppio concerto di Peo Alfonsi ed Ezio Guaitamacchi.

Il 17 luglio sarà la volta della cantautrice Dolcenera. L’appuntamento è alla Domus San Bonfilio di Cingoli. Protagonista dell’appuntamento del 20 luglio sarà Lucio Corsi sul Monte della Croce. Il 24 luglio, un concerto a sorpresa avrà luogo a Frontone, segnalando un appuntamento attesissimo, su cui è già partito il totonome. Il festival proporrà anche due concerti-escursione: il 26 luglio a Esanatoglia con le Ebbanesis e il 28 luglio a Muccia con i Choro de Rua. Il 30 luglio, gli Acquaragia Drom si esibiranno a Belmonte Piceno con “Rebelde”. La chiusura, il 2 agosto a Pintura di Bolognola, vedrà protagonista Daniele Di Bonaventura con “L’armonium dei poveri”.

RICONOSCIMENTI

“Prosegue nel pieno spirito di solidarietà e inclusione, promozione del territorio e rispetto dell’ambiente l’esperienza di RisorgiMarche. Un ringraziamento va a Neri Marcorè e Giambattista Tofoni per l’organizzazione di questa ottava edizione” sottolinea il governatore delle Marche, Francesco Acquaroli. Il festival, riconosciuto per il terzo anno consecutivo come Progetto Speciale dal Ministero della Cultura, continua a promuovere il territorio e il rispetto dell’ambiente. Prodotto da TAM Tutta un’Altra Musica e realizzato con il contributo della Regione Marche, Creative Europe, Ministero della Cultura e numerosi altri sostenitori, RisorgiMarche si conferma un modello di riferimento per l’approccio esperienziale ed ecosostenibile.

Con il patrocinio della Fondazione Marche Cultura, del Parco Nazionale dei Monti Sibillini e di altre istituzioni, l’edizione 2024 torna di nuovo in alcuni tra i luoghi più colpiti dal terribile terremoto del 2016. Gli eventi saranno nei comuni di Apiro, Arcevia, Belmonte Piceno, Bolognola, Cingoli, Esanatoglia, Frontone, Mogliano, Montelparo, Muccia, Poggio San Vicino, San Severino Marche e Ussita.

SPAZIO PROMO REDAZIONALE